Make your own free website on Tripod.com


Il recupero di un frammento dell'art nouveau


Emile Gallé (1846-1904) è stato tra i più importanti artefici dell'art nouveau nel campo delle arti applicate.

Dopo la chiusura della sua Società, avvenuta nel 1931, Montessy, uno tra i più devoti discepoli di Gallé, sposò una romena e si stabilì con Lei ad Azuga, nella Valle di Prahova, in Romania.
Qui, aiutato da bravi operai vetrai provenienti dalla Boemia e dalla Cecoslovacchia, Montessy realizzò con la tecnica Gallé una serie di importanti oggetti che mise sul mercato con il proprio nome.

Con l'avvento del comunismo, la manifattura di Montessy passò allo Stato e tutta la produzione esistente a quel momento venne confiscata. Le autorità vollero promuovere e diffondere la tecnica Gallé-Montessy in diverse località del paese.

Una sola di queste fu in grado di riprodurre alla perfezione l'originale tecnica di produzione di vetro policromo multistrato, inciso chimicamente. Divenuta di proprietà privata subito dopo la caduta del comunismo, la produzione Montessy-Gallé riprese con i migliori specialisti che grazie al loro talento ed alle loro conoscenze tecnologiche riescono oggi a realizzare oggetti che per qualità e bellezza non sono inferiori ai pezzi originali eseguiti da Gallé.

La creazione dell'oggetto è lunga e laboriosa.
Lo specialista che raggiunge la perfezione, solo dopo anni e anni di esperienza, inizia con il soffiare a bocca il vetro trasparente e a plasmare la forma voluta.
Con lo stesso procedimento, il primo strato vien coperto da altri strati di vetro. Ognuno di questi ha un colore differente, voluto e scelto dall'artista che in seguito eseguirà l'ornamento.

Una volta soffiati i diversi strati necessari, l'oggetto, di colore scuro, quasi nero, subisce un rigoroso controllo di qualità: la percentuale scartata è molto alta, in quanto la diversa temperatura con la quale i vari strati vengono a contatto, causano grossi problemi di tensione. Passato il controllo, l'oggetto è affidato alle mani dell'artista pittore.

Con pazienza certosina e settimane di lavoro, questi disegna dapprima il soggetto, poi, grazie a un'acido speciale, incide l'oggetto a diverse profondità, fino a raggiungere il colore desiderato.

Approssimativamente dopo un mese di lavoro per un vaso di media grandezza, il risultato finale è rappresentato dagli splendidi oggetti d'arte policromi in parte rappresentati da questo sito internet.